PANIAR

Home » Approfondimenti » La cura degli Animali » COMBATTERE LE ZANZARE IN MANIERA NATURALE
Domenica, 25 Giu 2017

Oltre 1000 Prodotti in Stock!

COMBATTERE LE ZANZARE IN MANIERA NATURALE

E-mail Stampa PDF

I rimedi naturali per le punture di zanzare.
Ci sono diversi rimedi naturali per le punture di zanzare, senza bisogno di ricorrere a unguenti e creme in farmacia, che contengono diverse sostanze chimiche... basta affidarsi alla Natura e al fai-da-te!
Oltre ad api, vespe e calabroni, gli insetti che d’estate ci danno letteralmente la caccia sia di giorno che di notte sono sicuramente le zanzare.
E', infatti, soprattutto d’estate che la zanzara ci tormenta, rendendo le nostre notti insonni e costellando la nostra pelle di ponfi pruriginosi e rossastri che, nei casi più gravi, possono procurare violente reazioni allergiche all’istamina, la sostanza chimica che l’insetto inietta con il pungiglione.
Generalmente, prima di ricorrere all’uso di prodotti chimici di dubbia efficacia possiamo affidarci a rimedi naturali che oltre ad alleviare i fastidi delle punture sono anche economici e non inquinanti. Nella maggior parte dei casi, infatti, tutto quello di cui abbiamo bisogno è già a portata di mano, in dispensa o in frigorifero. Vediamo dunque qualche consiglio pratico su cosa fare (e cosa non fare) per allontanare le zanzare e curarne al meglio e in maniera naturale le punture.

 

Rimedi naturali per le punture di zanzare: prodotti che si trovano in casa.
Ghiaccio. Fare pressione sulla puntura con un cubetto di ghiaccio aiuta a sgonfiare, calmare e anestetizzare la parte lesa. L’azione vasocostrittrice del freddo ci darà un sollievo più che immediato e limita il prurito!
Bicarbonato di sodio. Tra i mille utilizzi del bicarbonato c’è anche questo. Scioglietene un cucchiaio in un po’ d’acqua e mescolate fino ad ottenere un composto spalmabile direttamente sulla pelle; in alternativa, potete utilizzare allo stesso modo del semplice sale.
Allume di potassio. Un rimedio naturale poco conosciuto è rappresentato dall’allume di potassio, che ha potere cicatrizzante e antibatterico. Questo minerale ha anche un’azione rinfrescante, infatti ne è diffuso l’utilizzo come deodorante post-doccia passandolo semplicemente sotto le ascelle (leggi: come farsi un dopobarba naturale ed ecologico), e utile dunque anche come rimedio per lenire il fastidio procurato dalla puntura di zanzara.
Saliva. In mancanza di altro, giusto nei casi più estremi, un rimedio ‘last minute’ è la saliva utile per attenuare nell’immediato prurito e bruciore.
Cipolla e aglio. Rappresentano forse i rimedi naturali per le punture di zanzare più antichi che la saggezza popolare abbia tramandato di generazione in generazione. L’aglio allevia l’irritazione provocata dalla puntura e mangiato abitualmente pare sia in grado di tenere lontane le zanzare e prevenire irritazioni; la cipolla applicata direttamente sulla pelle è capace di far scomparire immediatamente il prurito. Rimedi della nonna, insomma, forse un po’ maleodoranti ma di sicuro efficaci…

Rimedi naturali per le punture di zanzare: piante e oli essenziali.
Limone. Per disinfettare la zona interessata dalla puntura possiamo usare una fettina di limone da applicare direttamente sulla pelle o un batuffolo di cotone imbevuto del succo appena spremuto, dopo aver sciacquato bene la parte con acqua fresca. Il limone lenisce il bruciore, calma i sintomi dell’infiammazione, inoltre tonifica la cute.
Piantaggine. Prima pulite con dell’acqua fresca poi applicate il succo fresco della piantaggine, che è un efficace decongestionante, oppure il succo di carota o di prezzemolo.
Menta. Rinfrescante ed efficace per calmare il prurito, il mentolo è un tocca-sana in caso di punture di zanzara. Utilizzate qualche foglia fresca e macinata, sottoforma di olio essenziale o addirittura di dentifricio: la menta è un ottimo alleato per attenuare il bruciore ma anche per tenere lontane le zanzare dalla nostra pelle.
Miele. E’ un antibiotico naturale dalle mille virtù, tra cui la capacità di svolgere un’azione antisettica e antibatterica. Applicato direttamente sulla pelle, il miele favorisce la rigenerazione naturale dei tessuti e combatte le infezioni.


 



Continuando a utilizzare questo sito si acconsente all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per saperne di più sulla nostra politica sui cookie